Non siete soli

Sono giorni difficili, questi: l’emergenza sta mettendo a dura prova ognuno di noi. Ci stiamo confrontando con una quotidianità diversa da quella che ci aspettavamo di vivere, con isolamento e preoccupazione, ma siamo uniti dalla consapevolezza che tutti insieme riusciremo a superare questo momento delicato.

Per molte famiglie con bambini con disabilità questi sono giorni ancora più complicati perché vengono a mancare alcuni punti di riferimento e di supporto per loro fondamentali. Ci sono genitori che si trovano a dover accudire da soli bambini con disabilità complesse, privi del supporto abitualmente garantito dall’assistenza domiciliare o dai centri diurni. Chi si trova a vivere la situazione di emergenza con bambini o ragazzi con sindrome dello spettro autistico ci racconta grande fatica e crescente stanchezza: l’isolamento sta mettendo tutti a dura prova. 

Per questo motivo martedì 10 marzo abbiamo avviato il programma “Non siete soli”, con l’obiettivo di offrire un sostegno concreto ai bisogni delle famiglie e, per quanto possibile, cercare di ridurre le distanze e il senso di solitudine.

Grazie all’impegno dell’équipe formata da psicologi, assistenti sociali, educatori e terapisti, abbiamo avviato alcune azioni concrete:

  • attivazione di un numero dedicato (011-0462460) per offrire ore di supporto psicologico;
  • interventi di sostegno economico straordinario a favore dei nuclei familiari più fragili;
  • attività di terapia a distanza, modulate il più possibile secondo i bisogni dei bambini;
  • strumenti e strategie per affrontare le crisi dei bambini e affrontare queste giornate nel miglior modo possibile;
  • acquisto di supporti tecnologici per garantire attività educative e di terapia dei bambini;
  • consulenza sociale e previdenziale rispetto ai diritti di papà e mamme;
  • videoletture con storie, ricette e attività per trascorrere insieme momenti felici, anche se a distanza.

Sappiamo che, una volta terminata l’emergenza sanitaria, nella fase successiva il lavoro che ci aspetta sarà molto importante: c’è molto da ricostruire e tutti faremo la nostra parte. Per essere di nuovo una grande famiglia, per poter sorridere insieme e per dirci che ci vogliamo bene con un abbraccio stretto.

Restiamo vicini, ce la faremo.

 


Per sostenere il programma “Non siete soli” è possibile donare con carta di credito sulla pagina dedicata

oppure tramite bonifico bancario:
IBAN: IT03M0200801046
000101322993
Causale: Non siete soli + codice fiscale donatore


 

Aggiornamento 16 marzo

Sulla pagina dedicata del sito del Centro Paideia, sono disponibili le videoletture di Paideia: ricette, storie e attività per trascorrere insieme momenti felici, anche se a distanza. Le potete trovare qui.

 

Aggiornamento 19 marzo

Circa 130 le famiglie supportate nei primi dieci giorni di attività. Dopo l’attivazione del numero telefonico dedicato, i primi interventi sono stati caratterizzati da attività di supporto psicologico, di consulenza sociale e di raccolta dei bisogni delle famiglie.

 

Aggiornamento 23 marzo

Ad oggi sono oltre 200 le famiglie supportate attraverso il programma “Non siete soli”. Continua il lavoro di logopedisti, neuropsicomotricisti, psicologi ed educatori con interventi di terapia a distanza, per cercare di garantire continuità ai bambini seguiti al Centro Paideia.

 

Aggiornamento 27 marzo

Quasi 250 le famiglie supportate. Sono stati attivati interventi di sostegno economico straordinario a favore dei nuclei familiari più fragili, per cercare di compensare il grave momento di difficoltà.

 

Aggiornamento 1 aprile

Arrivati a destinazione i primi kit di supporto tecnologico. Dopo aver raccolto nelle scorse settimane le necessità di alcune famiglie, sono stati acquistati e spediti strumenti informatici (pc, stampanti, router per connessioni internet) in modo che i bambini possano seguire le lezioni online e continuare le loro terapie in video (in foto Marco, responsabile IT di Paideia, che si è occupato di gestire acquisti e spedizioni in tutta sicurezza).

Aggiornamento 7 aprile

Dopo aver raccolto i bisogni di alcune famiglie più fragili economicamente, abbiamo provveduto a destinare loro dei buoni spesa e, quando necessario, alla consegna della spesa direttamente a domicilio grazie alla preziosa collaborazione con l’associazione Terza Settimana.

 

Aggiornamento 10 aprile

328 le famiglie sostenute fino ad oggi. Ecco i risultati del primo mese di attività del programma “Non siete soli”:

 

 

Aggiornamento 24 aprile

Consegnati 30 kit di cancelleria e cartoleria (tempere, pennarelli, cartoncini, ecc.) personalizzati in base ai differenti bisogni dei bambini, per svolgere attività creative.

 

Aggiornamento 27 aprile

Sono 383 le famiglie con bambini con disabilità supportate ad oggi grazie al programma “Non siete soli”. Continuano le attività di terapia a distanza e il sostegno economico straordinario per una serie di famiglie che si trovano in condizioni di particolare fragilità.

 

Aggiornamento 18 maggio

A due mesi dall’avvio delle attività, 410 le famiglie supportate grazie al programma “Non siete soli”.