Monica: “Abbiamo scelto di dedicare nozze e battesimo alle famiglie che ho conosciuto come volontaria”

“Non si vede bene che con il cuore, l’essenziale è invisibile agli occhi.”
Il piccolo principe, Antoine de Saint-Exupéry

 

Fin nei miei sogni di bambina, ho sempre immaginato un matrimonio contraddistinto da dettagli uniciNon avevo ancora chiaro il “cosa”, ma, ad esempio, a tema partecipazioni e bomboniere sapevo di non volere scelte banali, come quei piccoli soprammobili che poi finiscono regolarmente inutilizzati”.

Quando Monica ricorda il suo grande giorno si sente l’emozione nella sua voce, anche perché è stato davvero ancora più speciale di come potesse immaginare: lo stesso giorno in cui si è sposata, infatti, è stato celebrato anche il battesimo della sua piccola!

“Volevo che i dettagli del mio matrimonio – racconta Monica – dessero gioia non solo a me e a mio marito, ma potessero aiutare anche qualcun altro: era un pensiero costante che avevo anche quando ero una giovane donna  e il matrimonio era ancora un’idea lontana… Poi, mano a mano, con il passare del tempo, tutto ha preso forma e il giorno delle nozze ha coinciso con quello del battesimo della nostra bambina, una doppia grandissima emozione che volevamo festeggiare in maniera significativa.

Prima di restare incinta facevo la volontaria nelle attività della Fondazione Paideia, così, quando sono scattati i preparativi del grande giorno, il pensiero è andato naturalmente alle partecipazioni e bomboniere solidali della Fondazione.

Ho cominciato un piacevole scambio di email con Vanessa che mi ha spiegato tutte le possibilità: ho deciso che sia le partecipazioni che le bomboniere – per il matrimonio e per il battesimo – sarebbero state solidali. Avendo partecipato attivamente ad alcune attività dedicate a famiglie con bambini con disabilità nel ruolo di volontaria, in occasione del mio grande giorno ho desiderato dare il maggior contributo possibile alla Fondazione: so quanto sia importante e sono stata felice di poter fare qualcosa. 

So che altre coppie ci mettono molto tempo a prendere tutte le decisioni e definire ogni dettaglio, per noi, invece, tutto si è svolto con semplicità. Io e mio marito siamo andati al Centro Paideia e, con Vanessa, abbiamo scelto i colori delle partecipazioni e le bomboniere: per il matrimonio abbiamo optato per il miele della Fattoria Paideia – il simbolo della dolcezza per eccellenza. Ai miei invitati è piaciuto così tanto che sono tornata ad ordinarne altro! Per il battesimo della bimba, invece, abbiamo scelto le pergamene: il fatto che ci fosse anche il battesimo ha reso tutto ancora più simbolico.

Spero tanto – conclude Monica – di poter tornare presto a fare volontariato in Fondazione – questa volta in tre! – e mi auguro che la nostra bambina possa crescere avendo chiara l’importanza di aiutare gli altri, di mantenere il cuore aperto e guardarsi intorno con generosità.