coprogettazione Paideia Atelier M

Coprogettazione: la storia della Capsule Collection Paideia

Coprogettare significa collaborare insieme su un progetto comune, idearlo e studiare le possibilità e i modi di realizzarlo. È così che la Fondazione Paideia, lavorando a quattro mani con le Aziende Amiche, crea nuove collaborazioni solidali come le Capsule Collection di Atelier M. di Marta Scarampi.

I vantaggi della co-progettazione

Nei percorsi di responsabilità sociale che la Fondazione Paideia sviluppa in collaborazione con le Aziende Amiche la co-progettazione è una delle strade più stimolanti, sia per la Fondazione sia l’azienda. Insieme si crea un prodotto che diventa solidale e sostiene i progetti per i bambini con disabilità e le loro famiglie. Il risultato finale è quindi frutto di un percorso congiunto che permette alla Fondazione di ampliare il proprio contesto sociale e all’Azienda Amica di mettere in campo le proprie competenze, servizi o prodotti di maggiore rilievo. Il valore aggiunto della co-progettazione nasce proprio dalla contaminazione tra contesti differenti.

Il risultato finale è un prodotto con un valore in più, quello della solidarietà: il ricavato (o parte di esso) viene infatti devoluto alla Fondazione Paideia e chi acquista non compra solo il prodotto, ma sposa la scelta di responsabilità sociale dell’azienda e diventa con essa co-protagonista della scelta solidale.

Stiliste per un giorno: il progetto

Quando Marta Scarampi è venuta a trovarci, l’idea della Capsule Collection era già nella sua testa e noi abbiamo contribuito volentieri allo sviluppo di tutte le sue fasi. Una collezione per adulti disegnata dai bambini della Fondazione Paideia per cui parte del ricavato sarebbe stata devoluta alla raccolta fondi per la costruzione del Centro in via Moncalvo, 1.

Il progetto realizzato a quattro mani si è sviluppato in due fasi:

  • (ottobre 2017) – la prima fase ha visto coinvolte 10 bambine della Fondazione Paideia in un workshop creativo all’Atelier M di via Mazzini, 41 a Torino. Durante il pomeriggio in laboratorio Emily, Lucia, Cecilia, Elisa, Jasmin, Elena, Alizee, Alice, Nina e Ilaria hanno dato libero sfogo alla loro fantasia, da cui Marta e il suo team hanno tratto ispirazione per disegnare la Capsule Collection
  • (dicembre 2017) – la seconda fase ha visto in vendita la Limited Edition for Paideia in Atelier: 10 capi esclusivi, ognuno denominato con lo stesso nome della bambina che ha contribuito con la propria fantasia alla sua creazione.

Per le bambine che hanno partecipato al progetto sentirsi “stiliste per un giorno” e veder realizzato il frutto della propria fantasia è stata un’esperienza bellissima, così come per la stilista e il suo staff e anche le persone che hanno acquistato i capi in vendita si sono sentite partecipi di un progetto speciale che, indossando ogni giorno, contribuiscono quotidianamente a diffondere da protagoniste.

Dare spazio alle possibilità, creare bellezza, diffondere speranza: è questa la forza delle partnership con le Aziende Amiche.