adozione progetto

3 buoni motivi per adottare un progetto Paideia

Adottare un progetto Paideia è un gesto di solidarietà che tante piccole e grandi aziende hanno scelto di fare nel corso degli anni. Ecco 3 buoni motivi per decidere di scegliere questo percorso di responsabilità sociale.

Adottare per contribuire alla creazione di valore

Durante la prima edizione della Pro Am nel 2017, la gara benefica organizzata in collaborazione con la PGA italiana, l’associazione dei professionisti del golf, la Fondazione Paideia ha promosso la formula “Adotta una buca” per coinvolgere le aziende nel sostegno della manifestazione.

Anche l’edizione 2019 tutti i fondi raccolti saranno destinati al sostegno dei bambini e delle famiglie seguite al Centro Paideia. Il supporto delle aziende si trasforma in sostegno concreto nei percorsi di cura, un valore inestimabile per tutti coloro che arrivano al Centro Paideia, in cerca di supporto nella gestione di una quotidianità a volte difficile da gestire all’interno del nucleo familiare.

Adottare per partecipare a una visione comune

Durante il periodo di realizzazione del Centro Paideia nei locali di via Moncalvo, 1 a Torino, la campagna a sostegno dell’apertura di questo nuovo capitolo della Fondazione ha utilizzato la formula “Adotta una stanza”. Molte aziende hanno infatti aderito con una donazione contribuendo alla realizzazione di una stanza negli oltre 3000 mq di spazi del Centro. E oggi, passeggiando lungo i corridoi, l’osservatore attento noterà tante piccole targhe di ringraziamento, accanto alle porte che si aprono su studi, lab e spazi incontri. Un modo concreto per le aziende di adottare un progetto, sposarne la visione e lasciare un segno concreto della sua partecipazione.

Adottare per diffondere la cultura dell’inclusività

La Sala della Musica del Centro Paideia rappresenta un esempio di adozione collettiva di un progetto. In occasione della Campagna di Natale 2017 infatti, grazie alla generosità di 63 aziende e 1313 privati,  abbiamo realizzato un’ampia sala con tanti strumenti musicali, uno spazio accogliente e aperto a tutti i bambini, in cui condividere momenti educativi musicali.  La musica è terreno fertile per lo sviluppo di una cultura dell’inclusività e la scelta di destinare la campagna di Natale 2017 ad un progetto collettivo di adozione è riuscita a superare anche le aspettative: la raccolta ha superato infatti la soglia dei 200.000 euro, arrivando a quota 246.000 (e la differenza è stata investita nel finanziamento della piscina).

Come nasce un progetto di adozione?

Scegliere di adottare un progetto è tra i modi più efficaci per un’impresa di lasciare un segno tangibile del proprio impegno per il territorio e la collettività. Ogni progetto di Responsabilità Sociale è sviluppato a quattro mani tra Fondazione e azienda: basta un clic per contattarci e iniziare un percorso insieme.