Centro Paideia: il cantiere alle fasi conclusive

Il Centro Paideia sta per diventare realtà. Il progetto, che prevede la costruzione di un polo per la riabilitazione infantile e uno spazio di socializzazione per tutte le famiglie, sarà completato nel corso dei prossimi mesi in via Moncalvo 1 a Torino.

Dopo poco più di due anni di lavoro – racconta Fabrizio Serra, direttore della Fondazione Paideia – il cantiere è alle fasi conclusive, entro febbraio saranno completati i lavori ed eseguiti i collaudi. Dal punto di vista generale siamo molto soddisfatti di come è stata condotta la fase costruttiva, abbiamo trovato piena rispondenza tra quello che è stato progettato e la successiva realizzazione da parte dell’impresa. Il complesso dell’Istituto Nostra Signora, acquisito nel 2013 grazie ad una donazione specifica, contemplava una parte storica e un complesso realizzato negli anni ‘60. Per poter adattare le strutture alle attività da noi progettate è stata necessaria una totale ristrutturazione della villa storica e si è preferito demolire e poi ricostruire il fabbricato degli anni ’60, anche perché non più conforme alle norme attualmente in vigore.

In parallelo ai lavori di ristrutturazione abbiamo avviato incontri periodici con il Comitato Scientifico e l’equipe degli operatori del Centro. Questa attività è stata particolarmente produttiva e ci ha permesso di lavorare sull’integrazione di nuovi professionisti con lo staff di assistenti sociali, educatori e psicologi già presenti in Fondazione in questi anni. Uno dei frutti della condivisione è rappresentato da uno strumento informatico comune, con finalità gestionali e cliniche, con cui si andrà a misurare anche la qualità degli interventi, per andare a pesare quanto ogni singolo intervento ha influito sulle condizioni di vita del bambino e della sua famiglia.

Una volta ultimati lavori e collaudi sarà il momento dell’avvio dell’iter autorizzativo, che ci permetterà di ottenere i permessi necessari per svolgere le attività connesse all’ambito sanitario. Ci auguriamo che questo passaggio possa essere condotto il più rapidamente possibile, per poter permettere ai bambini e alle famiglie di accedere al più presto al Centro con tutti i servizi attivati. Il nostro desiderio è quello di arrivare a inaugurare entro l’estate in modo da poter garantire una piena disponibilità degli spazi a partire dal mese di settembre”.

 

Fotogallery a cura di Andrea Guermani: