Comunicare per includere: percorso sulla Comunicazione Aumentativa e Alternativa

La Fondazione Paideia dal 19 febbraio propone “Comunicare per includere”, un percorso di formazione dedicato alla Comunicazione Aumentativa e Alternativa per facilitare l’inclusione dei bambini con disabilità comunicativa.

Il percorso si articola in un seminario di formazione di base (Introduzione alla CAA) e in una serie di tre incontri di approfondimento e di esercitazione. Per partecipare agli incontri di approfondimento è indispensabile la partecipazione al primo incontro (oppure aver preso parte al convegno “Libri per tutti” del 2 novembre 2016).

Il seminario e gli incontri si terranno presso la Sala Formazione di Fondazione Paideia, in via San Francesco d’Assisi 42/G, Torino.

 

Seminario di formazione di base (max 90 posti)

 

Lunedi 19 febbraio (ore 9.00-12.00)

Introduzione alla CAA

La Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA): rappresenta un’area di ricerca e pratica clinica che cerca di compensare la disabilità temporanea o permanente di persone con bisogni comunicativi complessi. Utilizza tutte le competenze comunicative della persona, includendo le vocalizzazioni o il linguaggio verbale esistente, i gesti, i segni, la comunicazione con ausili e la tecnologia avanzata.

Elisabetta Cane, logopedista presso Asl Città di Torino

 

Incontri di approfondimento e esercitazioni (max 30 posti)

 

Martedi 27 febbraio (ore 14.30-17.30)

La CAA nella relazione educativa

  • Principi, strategie e strumenti della CAA.
  • L’integrazione nel contesto sociale e scolastico e azioni concrete per favorire la partecipazione di bambini con difficoltà di comunicazione.
  • Interventi precoci per lo sviluppo di esperienze comunicative gratificanti ed efficaci.

Sara Scotto, logopedista presso Asl Città di Torino

 

Mercoledi 7 marzo (ore 14.30-17.30)

Che cos’è e come si utilizza un testo modificato in simboli della CAA

  • Il libro modificato in CAA come risorsa per la relazione; esempi di applicazione.
  • La modalità di lettura condivisa.
  • La letto-scrittura in simboli come supporto per i bambini con difficoltà di comunicazione e di comprensione linguistica.
  • La letto-scrittura in simboli per lo sviluppo di competenze di literacy.

Cecilia Rubertelli, linguista, redattore della Bottega Editoriale LIBRI PER TUTTI

Anna Peiretti, responsabile della Bottega Editoriale LIBRI PER TUTTI

 

Martedi 13 marzo (ore 14.30-17.30)

Libri per tutti

  • Progettazione di un libro in simboli.
  • Approccio ai software simbolici.
  • Esercitazioni pratiche.

Cecilia Rubertelli, linguista, redattore della Bottega Editoriale LIBRI PER TUTTI

Anna Peiretti, responsabile della Bottega Editoriale LIBRI PER TUTTI

 

La partecipazione, riservata a insegnanti, genitori, educatori e operatori socio-sanitari, è gratuita fino a esaurimento posti. È rilasciato attestato di partecipazione.

Attenzione: a causa dell’elevato numero di richieste pervenute, i posti a disposizione sono terminati. Stiamo lavorando per poter attivare una seconda edizione di incontri di approfondimento ed esercitazioni per cercare di coinvolgere il maggior numero di persone che si sono dimostrate interessate. Chi si è iscritto riceverà a breve una conferma dell’effettiva possibilità di partecipazione. E’ possibile compilare il form per essere inseriti in lista d’attesa.

Per maggiori informazioni: 011.5520236 – formazione@fondazionepaideia.it

 

Con il contributo della Regione Piemonte

 

Con il patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte

 

 

Si ricorda che l'iscrizione è gratuita fino ad esaurimento posti. Per l'iscrizione agli incontri di approfondimento è indispensabile la partecipazione al primo incontro (oppure aver preso parte al convegno “Libri per tutti” del 2 novembre 2016).
Letta l'informativa, io sottoscritta/o:
al trattamento dei miei Dati da parte di Fondazione Paideia e degli enti ad essa collegati per l’invio di comunicazioni inerenti alle proprie iniziative o attività, tramite sistemi automatizzati (e-mail, fax, sms, mms) e/o posta cartacea e telefonate, che terranno in conto delle aree di interesse che ho manifestato nei loro confronti.
* campi obbligatori