Torino “fa scuola” ai musei italiani

Dal 15 al 17 ottobre è in programma l’edizione straordinaria del corso gratuito di “Operatori museali e disabilità”, organizzato da Fondazione CRT-Cassa di Risparmio di Torino e Fondazione Paideia con l’obiettivo di formare il personale dei musei italiani all’accoglienza dei visitatori con disabilità.

Il corso si svolgerà presso la sala formazione della Fondazione Paideia in via San Francesco d’Assisi 42/G a Torino nella forma intensiva di un weekend lungo, da sabato a lunedì, secondo una formula inedita che permetterà agli operatori museali provenienti da fuori Piemonte di partecipare.

Il progetto è rivolto a tutto il personale museale – addetti alla biglietteria, guide, personale di sala, referenti delle attività didattiche per bambini e direttori – e offre un percorso di crescita umana e lavorativa per aiutare a migliorare la qualità del servizio offerto.

Tra gli operatori che hanno deciso di aderire a questa edizione straordinaria troviamo personale della Galleria degli Uffizi di Firenze, delle Gallerie dell’Accademia di Venezia, del MART – Museo D’Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto e della GAM – Galleria d’Arte Moderna di Milano.

Il progetto, che dal 2012 ha formato circa 700 operatori, da quest’anno si estende per la prima volta su scala nazionale con complessivamente cinque corsi base, partiti il 15 febbraio scorso, che prevedono un approccio metodologico interattivo con esercitazioni pratiche, case study, lavori di gruppo e simulazioni per conoscere le tecniche di comunicazione e accoglienza del pubblico in relazione ai diversi tipi di disabilità (fisica, sensoriale, cognitiva, psichica).

Siamo molto soddisfatti di vedere che questo progetto è cresciuto così tanto da avere un interesse a livello nazionale che supera i confini piemontesi in cui è nato quattro anni fa – commenta Fabrizio Serra, direttore della Fondazione Paideia – Per noi è un grande orgoglio poter contribuire con questa iniziativa a favorire l’inclusione migliorando il livello di accoglienza e di accessibilità dei luoghi della cultura per i visitatori con esigenze speciali”.

Sabato 15 ottobre, al termine della prima giornata del corso, gli iscritti potranno partecipare a una visita speciale al Museo Nazionale del Cinema di Torino, una delle istituzioni che in questi anni ha aderito attivamente al progetto, per offrire un’occasione di confronto e di scambio sui temi trattati.

È possibile iscriversi sul sito della Fondazione Paideia entro il 10 ottobre:
https://www.fondazionepaideia.it/cosa-facciamo/disabilita-famiglia/operatori-museali/